Manduria, “Licei in scena” chiude con oltre 12.000 visualizzazioni e 1.500 spettatori dal vivo

Numeri positivi per la rassegna teatrale “Licei in Scena – Gli eroi della verità”. Oltre 1.500 spettatori dal vivo e più di 12.000 visualizzazioni on-line in una settimana per gli spettacoli e la serata musicale. Sei premi oscar assegnati, un premio della critica e una menzione speciale. In palio stage formativi. Per la seconda edizione “De Sanctis – Galilei ’s Got Talent 2017” ha vinto il talentuoso chitarrista Riccardo Rossetti.

Questa volta sono stati i ragazzi a organizzare una serata televisiva cogliendo nel segno l’intento formativo, ossia quello di vivere la “verità” dell’organizzazione di un evento teatrale e televisivo, anziché subire passivamente i meccanismi dello show. I protagonisti dei testi in scena, e cioè Alice, Amleto, Ippolito, I Menecmi, Galileo Galilei, attraverso la lente prismatica del teatro fanno breccia nei paradigmi ideologici superando gli steccati errati della realtà.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pertanto si chiude positivamente la rassegna teatrale “Licei in Scena – Gli eroi della verità”. A confermare il successo sono i numeri: oltre 1.500 persone (tra studenti ed esterni) hanno assistito dal vivo ai 5 spettacoli serali in gara, al matinée fuori programma “SHKSPR: carcere e dintorni” e alla serata conclusiva “Notte degli Oscar – Got Talent”. I due auditorium da circa 200 posti l’uno hanno sempre registrato il tutto esaurito, dal 5 al 10 giugno, e gli spettacoli in diretta streaming hanno contato finora oltre 12.000 visualizzazioni sulla web tv  www.ciaksocial.com.

I premi sono stati assegnati da una giuria composta in larga parte dagli studenti. Premiata per le migliori scenografie e per i migliori costumi, trucco e parrucco la rappresentazione “Alice nel paese delle meraviglie”. Due premi Oscar anche per lo spettacolo “E pur si muove…la verità” (Vita di Galileo): migliori coreografie e miglior team. Premio ex aequo come miglior attore non protagonista all’interprete Ettore Zollino per il personaggio di Teseo (Ippolito) e Francesco Decataldo per il personaggio di Spazzola (Menecmi). Ex aequo anche per la categoria miglior attore protagonista a Laura Dinoi per il personaggio di Alice e a Giuseppe Iannone per il personaggio di Ippolito.

Premio della critica a “Hamlet in Rock”, per la scelta della rappresentazione di un testo in lingua inglese all’interno di una messa in scena complessa ma stilisticamente molto raffinata. Infine menzione speciale a “Menecmi” per l’originalità e la piacevolezza del commento musicale: la storia dei Menecmi raccontata su una melodia tradizionale.

La giuria, presieduta dalla dirigente Maria Maddalena Di Maglie, era così composta: dodici studenti in tutto, tre per ogni indirizzo del liceo (classico, scientifico, linguistico, scienze umane), scelti per aver dimostrato in ambito scolastico un attento e ponderato spirito critico e per aver partecipato, con lodevoli risultati, a progetti di formazione in specifiche discipline (scrittura giornalistica e arti perfomative). Questi i nomi dei giurati: Enrico Coluccia, Desiré Mele, Erica Polito, Cristina Lacorte, Ilaria Nutricato , Chiara Zecchino, Noemi Cosma, Giorgia Mariggiò, Enrico Sammarco,  Martina Massaro, Letizia Sgobbio, Chiara Distratis. Da sottolineare anche la presenza di due tecnici, Enzo Pisconti direttore artistico diwww.ciaksocial.com e la professoressa Ilaria Marzo, coordinatrice del progetto Licei in scena.

In palio stage formativi per potenziare le specifiche abilità, grazie alla collaborazione della Banca di Credito Cooperativo di Avetrana. Il regista Giovanni Guarino, attore e responsabile dei progetti del Crest di Taranto, si occuperà di potenziare le specifiche abilità rilevate dalle categorie in gara. Entusiasta l’assessore alla Cultura del Comune di Manduria Cosimo Lariccia: tutti gli spettacoli verranno inseriti nel cartellone estivo della città di Manduria. 

Duranta le diretta web, si sono esibiti per la seconda edizione del “De Sanctis – Galilei‘s got talent 2017”, quattro studenti finalisti in gara. A primeggiare il bravissimo Riccardo Rossetti che ha suonato con la chitarra elettrica “Europa” di Carlos Santana, che potrà esibirsi in un concerto organizzato dalla scuola, con tanto di palco e luci. Bravi anche gli altri finalisti, Alberto Latino (piano e voce) che ha cantato “Demons” degli Imagine Dragons, Ludovica Mele (chitarra) che ha suonato “Tesselate e Something good” e Stefano Paciello (voce e chitarra acustica) che ha incantato con “Yellow” dei Coldplay. Assente per motivi di saluti Alessandra Riezzo.

 

© Riproduzione Riservata
Antonio Curci

Antonio Curci

Direttore Responsabile

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: