Lo chef stellato Bottura cucinerà in provincia di Lecce

VENERDÌ 20 SETTEMBRE MASSIMO BOTTURA E ALTRI CHEF PUGLIESI A PORTO CESAREO, IN PROVINCIA DI LECCE, PER UNA CENA A SOSTEGNO DEL PROGETTO CHAMPION’S CAMP IN ACTION

Sarà lo chef stellato di Osteria Francescana, Massimo Bottura, a guidare la brigata chevenerdì 20 settembre (info 3482712176 – prenotazioni qui) al Lounge Bar – Pool and Restaurant de Le Dune Suite Hotel di Porto Cesareo, in provincia di Lecce, proporrà una cena per sostenere Champion’s Camp in Action, accademia multisportiva per bambini che promuove il Fair Play nello sport e nella vita. L’evento – organizzato da Foodexp Life Experience – accoglierà ai fornelli anche Davide di Fabio (sous chef di Osteria Francescana) e gli chef pugliesi Angelo Sabatelli (Angelo Sabatelli Ristorante, Putignano), Antonio Zaccardi e Maria Cicorella (Pashà Ristorante, Conversano), Domingo Schingaro (Ristorante I Due Camini, Fasano), Emanuele Frisenda (Aqua Le Dune, Porto Cesareo) e Antonio Raffaele.

Massimo Bottura, infatti, su richiesta e invito speciale del suo amico Simone Cairo, presidente di “Champion’s Camp in Action e ideatore del progetto, ha chiamato al suo fianco un gruppo di chef pugliesi, tutti attivi sostenitori del progetto. La cena ha, dunque, come obiettivo quello di far conoscere l’attività dell’associazione e raccogliere fondi per gli ambiziosi progetti futuri mirati alla crescita e allo sviluppo sano dei bambini, che si svolgeranno nelle nuova sede di Campi Salentina, a pochi chilometri da Lecce. 

Massimo Bottura, chef e patron di Osteria Francescana, ristorante tre stelle Michelin premiato nel 2016 e nel 2018 come miglior ristorante al mondo da The World 50 Best Restaurants, è conosciuto a livello internazionale anche per il suo impegno sociale come fondatore, insieme a sua moglie Lara Gilmore, di Food for Soul, organizzazione non profit volta a generare cultura come strumento di resilienza, aprire nuove opportunità di mobilità sociale e incoraggiare un sistema alimentare equo e sostenibile.

La cena è assolutamente inedita e unica per il suo carico di stelle e per il forte messaggio culturale alla base del progetto, fondato sulle battaglie in favore della responsabilità sociale, del rispetto delle risorse ambientali, dell’attività sportiva e della lotta alla realtà odierna carente di valori e principi che sono stati sostituiti da televisione, computer, video giochi e social network. La mancata attività fisica infatti, porta a varie conseguenze fisiche e psicologiche: obesità, scoordinazione nei movimenti base, pigrizia nelle attività quotidiane, postura fortemente alterata, ridotte interazioni con i coetanei e crescita psicologica ed emotiva. Da ciò l’intento di creare Champion’s Camp in Action, un’accademia multisportiva in ACSI (ente affiliato Coni), per far scoprire e sperimentare ben 15 sport diversi (basket, pallamano, pallavolo, tennis, hockey, scherma, baseball, rugby, arrampicata, ginnastica artistica, psicomotricità, atletica leggera, ciclismo, tiro con l’arco, ping pong, judo e tantissime altre attività), a bambini dai 5 agli 11 anni di età. Valori sportivi collegati a quelli cristiani per promuovere rispetto di regole e avversari, altruismo, sana competizione, umiltà, integrazione, lealtà.

Foodexp è al centro delle attività di Sinext Creative Experience Connection, società pugliese operativa nell’organizzazione di manifestazioni nell’ambito dell’ospitalità, del turismo, della ristorazione d’autore, con l’obiettivo di fornire strumenti di alta formazione nei rispettivi ambiti e mettere in connessione aziende, personalità e istituzioni operative in questi settori, mettere in circolo idee e creare reti a livello nazionale e internazionale.

© Riproduzione Riservata
Antonio Curci

Antonio Curci

Direttore Responsabile

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: