Al Liceo “Socrate” di Bari presentazione del libro “Libano nel baratro della crisi siriana” di Laura Tangherlini e Matteo Bressan

fronte-cop-libanoMentre noi viviamo la nostra monotona vita quotidiana, qualche chilometro più a Oriente, il Libano, come dice il titolo del libro, è nel baratro della crisi siriana. Milioni di siriani sono costretti a lottare non per il traffico cittadino ma per avere le poche risorse giornaliere che risultano necessarie per sopravvivere in un paese diverso dal tuo.
Il libro “Libano nel baratro della crisi siriana”, scritto da Laura Tangherlini con la partecipazione di Matteo Bressan, è un interessante reportage di interviste fatte in Libano su cause e conseguenze legate alla guerra civile siriana che ha determinato l’arrivo di più di un milione e mezzo di siriani in Libano. Con accurata oggettività, i due giornalisti ci illustrano la complicata convivenza tra siriani e libanesi in Libano, riportandoci interviste dalle quali emergono gli imminenti e gravi problemi di emergenza umanitaria che si stanno affrontando. I giornalisti, come dice la stessa Tangherlini, hanno avuto sete di ascoltare non solo esponenti delle varie ONG o delle Nazioni Unite, ma anche gli stessi profughi siriani; riportandoci diverse versioni della stessa storia. Molto scarso il lavoro di redazione e revisione, probabilmente a causa dei brevi tempi di stampa. Una fretta di voler dar voce a più testimoni che emerge anche dalle pagine del libro.
Ciò che risalta in modo spiccato da più voci siriane è proprio il desiderio di voler tornare nelle loro case e alla loro vita quotidiana. Molto emozionanti le parole di un capo famiglia alla giornalista: “Ci riabbracceremo un giorno e non sarà in Libano, ma in Siria”.

M. Bressan, L. Tangherlini “Libano nel baratro della crisi siriana”, Poiesis editrice, pagg. 322, 18,00 euro

Guida Federica

© Riproduzione Riservata
Antonio Calisi

Antonio Calisi

Direttore Editoriale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: