L’ETA’ CHE DIMOSTRIAMO E’ SCRITTA IN UN GENE

imageUno studio riportato su Current Biology ha dimostrato che l’età che dimostriamo dipende dallo stesso gene che causa capelli rossi e pelle chiara, ed è in grado anche di influenzare importanti processi biologici che hanno a che fare con la riparazione dei danni genetici nel DNA.

MC1R è un gene famoso per essere il responsabile dei capelli rossi, e pelle chiara, ma alcuni precedenti studi hanno,infatti, dimostrato che la maggioranza delle persone con queste caratteristiche presentano una variante anomala di questo gene. Tuttavia,secondo una nuova ricerca, MC1R sarebbe anche il motivo per cui alcune persone sembrano più giovani della loro età. Variazioni di questo gene sarebbero collegate all’età che dimostriamo: individui che possiedono una particolare variante di MC1R nel loro DNA  apparirebbero quasi 2 anni più giovani.

L’età che dimostriamo dipende da una combinazione di fattori genetici e ambientali. Per far luce sul fenomeno, Manfred Kayser e David Gunn, autori del nuovo studio, hanno esaminato il genoma di oltre 26000 danesi, analizzato le differenze dell’età percepita, osservando che alcune varianti di MC1R erano in grado di far apparire i pazienti più giovani agli occhi di altre persone. Inoltre, i ricercatori hanno notato che l’età percepita non era influenzata dall’età, sesso,colore della pelle o danni del sole.

Oltre a colore della pelle e dei capelli, MC1R influenza processi biologici che hanno a che fare con l’infiammazione e la riparazione di danni nel DNA, e secondo gli scienziati proprio l’influenza su questi processi farebbe apparire le persone più giovani. Gunn ha anche aggiunto che questa ricerca ha aiutato a capire meglio la natura dell’invecchiamento.

Francesca Morga

© Riproduzione Riservata
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: