Bookmaker artbetting.co.uk - Bet365 review by ArtBetting.co.uk

Bookmaker artbetting.gr - Bet365 review by ArtBetting.gr

Germany bookmaker bet365 review by ArtBetting.de

Premium bigtheme.net by bigtheme.org

La fuga in Egitto nell’arte d’Oriente e d’Occidente

Antonio Calisi 22 dicembre 2017 Commenti disabilitati su La fuga in Egitto nell’arte d’Oriente e d’Occidente
La fuga in Egitto nell’arte d’Oriente e d’Occidente

È stato pubblicato per la Jaca Book nel dicembre 2017 l’ultimo lavoro di Emanuela Fogliadini e François Boespflug La fuga in Egitto nell’arte d’Oriente e d’Occidente.

L’intento fondamentale di questo volume d’arte e di teologia è di rispondere alle domande in che maniera fu rappresentato quell’esilio obbligato della Santa Famiglia, quali furono le tappe, quanto tempo durò il viaggio e il soggiorno in Egitto e quali difficoltà ha dovuto affrontare. In modo pertinente, attraverso l’esame di trenta opere d’arte selezionate accuratamente, abbiamo differenti spiegazioni che la fuga in Egitto, ricordata solo dall’evangelista Matteo, ha ricevuto dalle dall’inizio dell’arte cristiana sino ai nostri giorni, in Oriente come in Occidente.

Il silenzio dei Vangeli canonici ha lasciato carta bianca all’inventiva e diversi pittori, favoriti dagli scritti apocrifi, dai committenti e dai diversi movimenti spirituali, produssero su questo soggetto dei capolavori artistici arricchendo l’evento dalla presenza degli angeli, di miracoli e segnato dall’accoglienza cordiale delle genti locali. Altri dipinti, in modo specifico dalla fine del Medioevo in poi, indicano, talora in maniera commovente, la solitudine dei genitori di Gesù, il loro senso di spaesamento nella terra d’Egitto.

FRANÇOIS BŒSPFLUG, teologo, storico dell’arte e storico delle religioni, è professore emerito dell’Università di Strasburgo. È stato editore letterario per le Éditions du Cerf, titolare della Chaire du Louvre nel 2010 e della Cattedra Benedetto XVI a Ratisbona nel 2013. Le sue numerose pubblicazioni trattano la storia delle religioni e la rappresentazione del divino. Tra le più recenti, Le immagini di Dio. Una storia dell’Eterno nell’arte (Einaudi 2012); Le regard du Christ dans l’art. Ive –XXIe  siècle: temps et lieux d’un échange (MamE-Desclée 2014); Jésus a-t-il eu une vraie enfance? L’art chrétien en procès (Éditions du Cerf 2015).

EMANUELA FOGLIADINI, teologa e storica del cristianesimo, è docente di Storia della Teologia dell’Oriente cristiano presso la Facoltà Teologica di Milano e dal 2015 Coordinatore dell’Istituto Superiore di Studi religiosi «Beato Paolo VI». Con Jaca Book ha pubblicato Il volto di Cristo (2011); L’immagine negata (2013); L’invenzione dell’immagine sacra (2015) sulla controversia iconoclasta. Con François Bœspfl ug: La Natività di Cristo nell’arte d’Oriente e d’Occidente (Jaca Book 2016); Ressuscité. La Résurrection du Christ dans l’art (MamE 2016) e Dieu entre Orient et Occident. Le confl it des images. Mythes et réalités (Bayard 2017).

Antonio Calisi

Comments are closed.