Il nuovo libro di Annarita Quarta “Talento, vocazione e lavoro: al servizio del bene comune”

Il problema della mancanza di lavoro è un tema fondamentale nella nostra società contrassegnata da articolati cambiamenti che suscitano un senso di sfiducia e incertezza incidendo sulla vita di milioni di genitori angosciati per il futuro dei lori figli.

L’assurdità è che, se da una parte i giovani non trovano lavoro, dall’altra ci sono aziende che stentano a rinvenire lavoratori che occupino i posti di lavoro che nessuno vuole. È evidente che c’è un problema, legato alle politiche sociali ma anzitutto formativo e culturale poiché il lavoro nelle fabbriche, artigianale e della terra è ritenuto ingiustamente avvilente.

I giovani subiscono la diffusa inquietudine e sono scoraggiati vivendo senza responsabilità la realizzazione del loro futuro continuamente tempestati da stimoli effimeri, dipendenti dai social, con il culto dell’apparire dove l’impegno in ogni ambito ha poco valore.

L’intento del libro è quello di affrontare questo sconforto in cui è indispensabile riportare al centro dei percorsi educativi la persona e la sua spiritualità per far emergere le sue capacità, educandolo sin dalla fanciullezza alla scoperta dei propri talenti e della propria vocazione.

Non si può dare un senso alla propria vita se non si acquisisce la consapevolezza del proprio sé e del proprio ruolo nella società, perché solo dalla consapevolezza di sé si possono avanzare proposte positive e interessanti che pongono le basi di un programma di vita e lavorativo.

Nel racconto della creazione nel libro della Genesi, Dio è rappresentato come Colui che “lavora” per creare il mondo da consegnare all’uomo, allo stesso modo l’uomo, creato ad immagine e somiglianza di Dio, è chiamato a collaborare alla sua opera.

Numerose sono le encicliche sociali con le quali la Chiesa Cattolica ha fondato al sua missione al progresso della società nelle quali ha dato preminenza al tema del diritto al lavoro dignitoso dell’uomo.

Quando si parla di educazione al lavoro si parla di un percorso integrale dell’uomo che esige una riflessione, ascolto del proprio cuore, per discernere la propria vocazione di vita con la decisione di costruire un mondo migliore per se stessi e per gli altri.

Annarita Quarta nasce a Galatina nel 1970. Si laurea in Scienze bancarie nel 1995. Dopo aver intrapreso vari percorsi di specializzazione, si dedica all’attività di Orientatrice percorsi di formazione e lavoro.

È esperta realizzazioni progetti e creazione di impresa, ed opera come libera professionista fiscalista e tributarista.

Il libro edito da Infinity Books si può acquistare su Amazon:

Antonio Calisi

© Riproduzione Riservata
Antonio Calisi

Antonio Calisi

Direttore Editoriale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: