Bari, Brahms e Beethoven, domenica 11 gennaio al Petruzzelli

Concerti-del-Mattino-548x768In occasione della Stagione cameristica 2015 del teatro Petruzzelli, per quanto riguarda i “Concerti del mattino”, domenica 11 gennaio alle ore 11.30 si è tenuto un concerto di due trii, il primo composto da clarinetto, violoncello e pianoforte, il secondo da violino, violoncello e pianoforte. Al pianoforte si è esibito il docente di pianoforte del Conservatorio “N.Piccinni” di Bari, Luigi Ceci, al clarinetto Michele Naglieri, al violoncello Andrea Waccher , al violino Paolo Manzionna.
Lo spettacolo è iniziato in orario e quasi tutta la platea era piena. Il primo trio ha esordito con il “Trio in la minore” op. 114 di Johannes Brahms, pianista del 1800, composto da quattro movimenti l’ Allegro, l’ Adagio, l’ Andantino grazioso e un Allegro finale. Dopo un fragoroso applauso, il secondo trio si è esibito sulle note del “Trio in si bemolle maggiore” op.97 “Arciduca” di Ludwig van Beethoven, musicista del 1700, caratterizzato da quattro movimenti: Allegro moderato, Scherzo: Allegro, Andante cantabile ma però con moto, Allegro moderato – Presto. Sia il primo sia il secondo trio ha mostrato molto affiatamento e coordinazione e ognuno ha rivelato molta passione nell’esecuzione delle varie parti, da come si poteva evincere dall’espressione dei loro volti e dall’unione con lo strumento, come se fosse una parte della loro anima. Il concerto si è concluso con un lungo applauso e con i migliori complimenti ai concertisti da parte di tutto il pubblico.

Martina Ragone

© Riproduzione Riservata
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: