Bari, 18 maggio 2015 “La giornata Internazione del Fascino delle piante”, un connubio tra arte e scienza.

11.04.12-Linz-Senkgarten-piante-basse-al-Giardino-botanico-2Il 18 maggio 2015 presso il “Museo Orto Botanico”, Campus Universitario “Ernesto Quagliarello” in via Orabona 4 a Bari, si terrà “La giornata Internazionale del Fascino delle Piante 2015” indetta in 60 paesi dall’Organizzazione Europea delle Scienze delle Piante (EPSO). A Bari è stata organizzata dall’Istituto per la Protezione Sostenibile delle Piante (IPSP) del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e dal Museo Orto Botanico dell’Università degli Studi di Bari. Questa giornata è finalizzata alla ricerca scientifica delle piante volta ad incrementare la consapevolezza del loro ruolo nella nostra vita quotidiana e per sperimentare nuovi metodi finalizzati ad una produzione sostenibile di cibo e ad una maggiore tutela ambientale.
Dalle ore 9.00 alle ore 13.00 si prevede l’estrazione del DNA con osservazione al microscopio delle piante e dei loro parassiti e coltura “in vitro” di apici meristematici a cura dell’Istituto di Protezione Sostenibile delle Piante. In seguito, a cura del Museo Orto Botanico, si parlerà della Banca del Germoplasma del Museo Orto Botanico dell’Università di Bari (BG-MOBB) per la conservazione della Flora spontanea pugliese a rischio di estinzione. Infine, l’Associazione Biologi Ambientalisti Pugliesi (ABAP) tratterà l’argomento“Piante officinali e biocosmesi un binomio per il nostro benessere”
Nel pomeriggio alle ore 17.00 è stata predisposta la premiazione del Concorso Fotografico “Il Fascino delle Piante”. Il concorso gratuito è stato riservato agli studenti della scuola primaria e secondaria di I e II grado, i quali erano tenuti ad inviare una foto a colori o in bianco e nero di una pianta. Gli autori delle 12 foto migliori riceveranno un diploma e un buono per l’acquisto di libri, giochi scientifici o materiali collegati al mondo vegetale. Tutte le fotografie selezionate verranno esposte in una mostra.
Alle ore 18.00 si terrà un seminario. Il primo argomento trattato sarà “L’uso popolare delle piante spontanee pugliesi” a cura di Giovanni Signorile, responsabile del servizio divulgazione scientifica “Museo Orto Botanico”. Successivamente il relatore Mario De Tullio, Docente di Botanica Università di Bari, interverrà riguardo “Il fascino oscuro delle piante: le droghe di origine vegetale”. Infine Rocco Mariani, Responsabile del servizio ricerca sulla biodiversità Museo Orto Botanico parlerà di “Fitoalimurgia: sapori e segreti delle erbe commestibili”.
Questa manifestazione che coinvolge vari Paesi è un’occasione sia per riscoprire le bellezze della natura spesso ignote o poco curate sia per far approfondire agli adulti e ai giovani l’aspetto più scientifico, botanico e agricolo di queste meraviglie, grazie all’ausilio di esperti ma anche per premiare i nuovi talenti della fotografia e dello studio della natura, coniugando un aspetto puramente scientifico ad uno più artistico e creativo.

Martina Ragone

© Riproduzione Riservata
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: