Bambini rifugiati scrivono messaggi di pace sugli aquiloni

Bambini rifugiati

Lo scorso 20 giugno l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati – UNHCR ha promosso la celebrazione della Giornata Mondiale del Rifugiato, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sui diritti dei migranti, persone in fuga dalla guerra e dalla povertà.

I rifugiati sono persone in difficoltà che chiedono aiuto, rifugio, asilo perché costretti ad abbandonare il proprio Paese di origine a causa di guerre, violenze di ogni genere e discriminazioni. In condizioni di pace e benessere un rifugiato non lascerebbe mai la propria famiglia, la propria casa e la propria terra per intraprendere un viaggio verso l’ignoto, con la sola speranza di una vita migliore.

In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, l’UNHCR ha donato ai bambini degli aquiloni sui quali i piccoli hanno scritto messaggi di speranza da far volare in cielo.

La redazione de il Messaggero Italiano ha desiderato condividere la foto pubblicata su Twitter dall’UNHCR Italia, perché due occhioni curiosi di una bambina sognante parlano molto di più di mille esortazioni.

© Riproduzione Riservata
Antonio Curci

Antonio Curci

Direttore Responsabile

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: