Acquaviva delle Fonti (BA), Officine 900 design in mostra

20150830_192641Nel foyer del Teatro Comunale di Acquaviva delle Fonti (BA) le Officine 900 design hanno presentato le loro opere nella mostra denominata “Opere d’Arte Uniche”, inaugurata sabato 29 agosto e che si protrarrà per tutto il mese di settembre con apertura al pubblico nei fine settimana. L’ideatrice del progetto è l’architetto barese Francesca Paulicelli, della Paulicelli G, azienda operante nel settore delle luminarie artistiche a livello internazionale, che mettendo insieme le capacità dei suoi collaboratori, il maestro d’arte Stefano Millin e la mosaicista Ida Campagnola, hanno dato vita al primo ingegnoso esperimento di accostamento di elementi ‘’luminari’’, utilizzando lampadine rigorosamente a led, nella realizzazione di complementi d’arredo per interni; pezzi unici, realizzabili anche su richiesta. Tavoli luminosi, quadri, specchi, appendi abiti pieni di luce su uno sfondo quasi sempre bianco a evidenziarne il potere decorativo, impreziositi da dettagli mosaicati.
Unendo le loro esperienze, hanno costruito un nuovo modo di dare luce a delle vere proprie opere d’arte. La luce disegna i contorni, illumina scalda oggetti unici interamente fatti a mano. A capo una particolare attenzione è stata data alla tradizione delle luminarie barocche pugliesi che fanno da filo conduttore e da portatrici di luce. Il design moderno e l’utilizzo di differenti materiali hanno portato a un nuovo modo di pensare di vedere e far vivere realizzazioni particolari.
Il legno, l’alluminio, il vetro colorato, il mosaico. Sono tutti elementi che hanno trovato una perfetta relazione con la luce. A capo ogni oggetto è unico. Interamente fatto a mano con passione dedizione assoluta. Studiato in ogni minimo dettaglio affinché possa diventare unico. Perché la luce? Perché le luminarie barocche?
La luce è vita, rischiara le tenebre e vince su di loro. Con i suoi mille colori vivacizza l’opera. Lo studio di come illuminare un oggetto, le ombre che si concretizzano, il gioco dei colori si fonde magnificamente con il design moderno e allo stesso tempo carico di tradizione.
Francesca Paulicelli nasce a Bari, dove frequenta la scuola d’arte e successivamente prosegue gli studi conseguendo la laurea in Architettura presso il Politecnico di Bari, discutendo una tesi di ricerca e progetto dal titolo “Le architetture effimere” – “la Cassarmonica: ipotesi di aggiornamento organico costruttivo”.
Appassionata, da sempre, di architettura, arte e design ha basato la sua formazione su queste forme di comunicazione.
Appena laureata consegue l’abilitazione professionale e si iscrive all’ordine degli Architetti di Bari, cominciando così a svolgere la professione di Architetto; ha collaborato con diversi architetti e design professionisti in Italia, ma soprattutto all’estero, in particolare Spagna, Portogallo, Francia, Stati Uniti D’America, Texas, Libia ed altri, con i quali ha maturato e approfondito esperienze nel campo della progettazione architettonica, urbanistica, del design, del light designer e light artist, architettura dei giardini, inoltre ha sviluppato una forte esperienza nella progettazione di architetture effimere, meglio conosciute come “luminarie”, collaborando da sempre nell’azienda di famiglia che coltiva quest’arte già dall’anno 1920 la “Paulicelli G.”, realizzando diversi progetti in Italia e all’estero.
Oggi nel suo studio di progettazione si rappresentano diversi ambiti di progetto, da quello architettonico – urbanistico al design di un oggetto, elementi che possono sembrare metodologicamente differenti tra loro ma che in realtà mettono in relazione i diversi aspetti della progettazione architettonica, ed è proprio partendo da questi aspetti che nasce l’idea di portare l’arte delle luminarie da architetture di luce utilizzate per arredare gli spazi urbani ad architetture di luce per arredare gli spazi interni.
Dopo le prime realizzazioni degli arredi di luce per interno effettuate appunto con il sistema delle luminarie tradizionali ma rielaborate in modo da poter essere utilizzate per l’arredo degli interni, ha condiviso un nuovo progetto degli stessi con nuove idee nate con la collaborazione di Paolo Maimone, Managing Director della Namaste Europa SA ed altri artisti Stefano Millin e Ida Campagnola dando vita al progetto OFFICINE900DESIGN. (www.officine900design.com).
La luce nelle architetture entra di giorno ed esce di notte, modificandone così la percezione e trasformando lo spazio che ci circonda, suscitando così emozioni ed esprimendo tutta la vita che è negli oggetti illuminati.

Antonio Calisi

© Riproduzione Riservata
Antonio Calisi

Antonio Calisi

Direttore Editoriale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: