Bookmaker artbetting.co.uk - Bet365 review by ArtBetting.co.uk

Bookmaker artbetting.gr - Bet365 review by ArtBetting.gr

Germany bookmaker bet365 review by ArtBetting.de

Premium bigtheme.net by bigtheme.org

“ABBIOCCO POMERIDIANO”: COME COMBATTERLO?

Francesca Morga 19 febbraio 2017 Commenti disabilitati su “ABBIOCCO POMERIDIANO”: COME COMBATTERLO?
“ABBIOCCO POMERIDIANO”: COME COMBATTERLO?

A chiunque, dopo un’intensa mattinata di lavoro o di studio,sarà capitato di tornare ai propri doveri dopo la pausa pranzo e provare sonnolenza.  Molti riconducono il classico abbiocco pomeridiano alla tipologia di cibi consumati durante la pausa: cibi molto grassi o ricchi di zuccheri, snack ipercalorici abbassano effettivamente la concentrazione, richiedono una digestione più lenta e faticosa da parte dell’organismo e, dopo poco, causano anche cali ipoglicemici.

Tuttavia, uno studio ha dimostrato che l’abbiocco colpisce tutti indistintamente, anche quelli che consumano pasti salutari e leggeri! Infatti, esso ha dimostrato che la sonnolenza scatta esattamente alle 15:27, consigliando di sfruttare la pausa pranzo per una corsa di 30 minuti per “svegliare” l’organismo.

Sono i dati che emergono da una ricerca realizzata da Brooks Running, condotta su mille lavoratori italiani tra i 18 e i 65anni. Per più della metà, la soluzione è prendere un caffè, il 17% riesce a schiacciare un pisolino in ufficio mentre solo il 5% si alza per fare attività fisica. Dando un’ occhiata ai dati regionali, per quanto riguarda la durata della crisi di sonno abbiamo in testa il Trentino Alto Adige,seguito dalla Sicilia. Tra i più arzilli i Molisani.

Dall’indagine inoltre emerge che l’84% degli intervistati passa dalle 5 alle 8 ore al giorno seduti, senza alzarsi. Muoversi, fare attività fisica, meglio ancora una corsetta in pausa pranzo, aiuta a tornare al lavoro o sui libri più rilassati e con livelli di stress più bassi. Per questo, alcune aziende europee si stanno attrezzando per organizzare pause pranzo di corsa e aumentare la produttività dei propri dipendenti.

«Una pausa corsa ha il potere di trasformare una giornata all’insegna della noia e dello stress in qualcosa di completamente diverso, in quanto lascia una sensazione di felicità e motivazione che ha un’efficacia immediata in termini di energia nel corso della giornata», spiega il personal trainer Daniel Fontana.

 

Francesca Morga

Comments are closed.